2.3 C
Washington
giovedì, Ottobre 21, 2021
HomeUSA 2020Usa 2020: - 294, Booker si ritira, neri ormai latitano

Usa 2020: – 294, Booker si ritira, neri ormai latitano

Scritto per https://www.giampierogramaglia.eu/gpnewsusa2020/ il 14/01/2019

Con l’uscita di scena di Cory Booker, niente più neri in lizza per la nomination democratica, se si esclude Deval Patrick, che però è uno dei tre candidati praticamente non percepiti nei sondaggi; e già non c’erano più ispanici; e presto non ci saranno più asiatici. Il lotto degli aspiranti ad affrontare Donald Trump a Usa 2020 perde diversità: ne restano 12, nove uomini e tre donne, E i sondaggi nello Iowa si succedono e danno volta a volta risultati molto diversi: i caucuses del 3 febbraio restano impronosticabili.

Il senatore del New Jersey Cory Booker ha ieri sospeso la sua campagna: era l’ultimo candidato afro-americano di un certo peso, dopo l’abbandono della senatrice della California Kamala Harris.

“E’ stata una decisione difficile da prendere, ma ero entrato in questa corsa per vincere e ho sempre detto che non avrei continuato, se non ci fosse stata più speranza di vittoria”, recita una mail inviata da Booker ai suoi sostenitori. Il senatore non era mai emerso come protagonista nei dibattiti finora svoltisi (e non si era qualificato per quello in programma questa sera), non brillava nei sondaggi ed era in difficoltà nella raccolta fondi.

Il passo indietro di Booker, che aveva incentrato la sua campagna su un messaggio di unità, è stato commentato con ironia da Trump su Twitter: “Davvero una grande breaking news … Ora posso dormire sonno tranquilli …, ero così preoccupato dal ritrovarmi un giorno testa a testa con lui!”.

Alla vigilia del primo dibattito 2020, la campagna democratica vede incrinarsi le relazioni personali fra alcuni dei protagonisti: nelle ultime 48 ore, la polemica è esplosa tra i senatori Bernie Sanders, che nega d’avere mai detto che una donna non può vincere, ed Elizabeth Warren, che gli rimprovera calunnie sul proprio conto diffuse dai suoi volontari.

Il valzer dei sondaggi nello Iowa vede oggi in testa, nel rilevamento della Monmouth University, l’ex vicepresidente Joe Biden, col 24% delle preferenze, davanti a Sanders al 18%, a Pete Buttigieg al 17% e alla Warren al 15%. Secondo RealClearPolitics, che fa la media dei principali sondaggi, nello Iowa, dove per settimane era stato avanti Buttigieg, è ora testa a testa tra Biden e Sanders, dato avanti domenica da un sondaggio Des Moines Register / Mediacom / Cnn.

ULTIMI ARTICOLI