2.3 C
Washington
martedì, Gennaio 25, 2022
HomeUSAUsa 2020: - 61, Biden a Kenosha, nuovo video shock da Rochester

Usa 2020: – 61, Biden a Kenosha, nuovo video shock da Rochester

Scritto per https://www.giampierogramaglia.eu/gpnewsusa2020/ lo 03/09/2020 e pubblicato anche da https://www.affarinternazionali.it/ https://www.affarinternazionali.it/blogpost/61-biden-a-kenosha-nuovo-video-shock/ e da https://formiche.net/ https://formiche.net/2020/09/wall-street-tifa-trump-spiega-gramaglia/

Nell’imminenza della visita a Kenosha in Wisconsin di Joe Biden, un nuovo video shock turba l’America attraversata dalle tensioni razziali: un afro-americano di 30 anni con disturbi mentali che correva nudo per strada a Rochester, alle porte di New York, è morto asfissiato dopo che gli agenti che lo avevano fermato lo hanno ammanettato mettendogli poi un cappuccio e premendo il suo viso sull’asfalto per almeno due minuti. La morte è sopravvenuta sette giorni dopo in ospedale, dove l’uomo era stato ricoverato in fin di vita.

L’episodio risale al 30 marzo, ma solo ora la famiglia ha diffuso il video. La vittima si chiamava Daniel Prude, originario di Chicago. Era appena arrivato a Rochester per fare visita alla famiglia. L’intervento della polizia era stato chiesto dal fratello Joe, che aveva chiamo il numero d’emergenza 911 per denunciare la scomparsa del fratello dall’abitazione, spiegando che Daniel soffriva di disturbi mentali.

Biden, il candidato democratico alla Casa Bianca, sarà oggi a Kenosha, dopo la controversa visita del presidente Donald Trump che, martedì, aveva incontrato i rappresentanti delle forze dell’ordine, ma non i familiari di Jacob Blake, il giovane nero colpito da un poliziotto bianco con sette colpi di pistola alla schiena, e neppure delle due vittime di un suprematista bianco di 17 anni. Biden, che parteciperà a un incontro con la comunità cittadina e vedrà i familiari di Blake, ha ieri dichiarato che gli agenti che hanno ferito Blake, come quelli che hanno ucciso a Louisville Breonna Taylor, una giovane nera colpita a morte mentre era a letto a casa sua, dovrebbero essere messi in stato d’accusa e processati. “E’ il minimo che si possa fare, dobbiamo garantire che venga fatta giustizia, che la giustizia faccia il suo corso”. Biden ha pure affermato che “la libertà d’espressione e il diritto di protestare sono sacrosanti, ma la violenza è sbagliata, da qualunque parte arrivi”.

Trump, dal canto suo, ha twittato: “Joe Biden non è dalla parte della polizia, è stato molto evidente con la mia visita di successo a Kenosha. Noi risolviamo i problemi rapidamente e questo è apprezzato dalla gente del Wisconsin. Joe Biden non saprebbe da dove iniziare”-

Invece, Biden accusa Trump di avere “fallito nell’intraprendere i passi per contrastare l’epidemia” e di non avere “un piano per riaprire in sicurezza le scuole e il Paese”: “Le famiglie americane stanno pagando un duro prezzo per il fallimento di Trump. Servono risorse ora, subito, e servono decisioni di buon senso”. Fronte coronavirusi dati della Johns Hopkins University indicano che i contagi negli Stati Uniti superano i 6.113.500 e che i decessi – oltre mille al giorno – superano i 185.700.

Secondo un sondaggio nazionale del Grinnell College, Biden ha il 49% delle intenzioni di voto, Trump il 41%; e Biden è particolarmente forte fra le donne. “Il presidente – constata Peter Hanson, direttore del Grinnell College National Poll – non ha ampliato la sua base di sostenitori, che sono sempre stati una minoranza dell’elettorato”,. Per vincere, dovrà ripetere quanto gli riuscì nel 2016: imporsi di stretta misura negli Stati in bilico, così da avere la maggioranza dei Grandi Elettori, pur perdendo il voto popolare.

In una giornata in cui l’attenzione della politica è stata assorbita dalla prima sconfitta di un Kennedy nelle primarie per il Senato in Massachusetts e da una polemica su Nancy Pelosi senza mascherina dal parrucchiere, il comitato elettorale di Joe Biden e il partito democratico hanno fatto sapere d’avere raccolto ad agosto, il mese della convention, la cifra record di 364,5 milioni di dollari, oltre il doppio rispetto ai 140 milioni di luglio. Al dato contribuisce l’ammontare mensile di fondi online più alto della storia Usa, oltre 205 milioni di dollari. Il boom sarebbe legato all’effetto convention e alla scelta come vice di Kamala Harris.

Trump, invece, celebra i nuovi record di Wall Street, che ha avuto un agosto eccezionale, il migliore da oltre trent’anni, e dove il Dow Jones ha superato i 29.000 punti. “C’è un grande entusiasmo per la grande rimonta dell’economia americana, mentre con Joe Biden presidente crollerebbero i mercati”, twitta il presidente. E ancora “Siete fortunati ad avere me come presidente, con Joe Hiden crollerebbe tutto”. Invece di scrivere Biden, Trump scrive Hiden, non si sa se sia un errore di battuta o un gioco di parole con ‘hidden’ (nascosto). Su livelli record pure il debito federale: è la prima volta dal 1946 che supera il Pil.

Secondo un analista di JPMorgan Chase & Co, Marko Kolanovic, gli investitori dovrebbero vagliare la possibilità che Trump vinca nuovamente le elezioni. Per l’esperto, capo della strategia macro quantitativa e derivati della banca d’affari, il vantaggio di Biden sul presidente si è ridotto e adesso i due rivali sono quasi alla pari nei sondaggi, soprattutto per i timori sul tema della sicurezza dopo i disordini nel Wisconsin e nel resto degli Usa. “Molto può accadere nei prossimi 60 giorni, ma attualmente crediamo che il momento a favore di Trump continuerà, mentre la maggior parte degli investitori è ancora posizionata su una vittoria di Biden”.

Il video di Rochester mostra l’uomo correre svestito per strada, sotto la pioggia. Quando i poliziotti gli ordinano di mettersi a terra, obbedisce e mette le mani dietro la nuca. Appare però molto agitato e urla mentre lo ammanettano. Gli agenti poi gli infilano la testa in una maschera ‘anti-sputo’, sorta di cappuccio usato per proteggere i poliziotti dalla saliva delle persone fermate, soprattutto in tempi di pandemia.

Nel video, si sente Prude supplicare di togliergli il cappuccio che non lo fa respirare, ma un agente gli sbatte la testa in terra e gliela tiene premuta con due mani contro l’asfalto, urlandogli “Basta sputare!”. Le urla si trasformano in gemiti e grugniti, mentre un altro agente gli mette un ginocchio sulla schiena.

I poliziotti cominciano a preoccuparsi solo quando l’uomo comincia a vomitare, prima di perdere conoscenza. La perizia di un medico legale parla di “omicidio causato dalle complicazioni d’un’asfissia dovute a una coercizione fisica”. Gli agenti sono sotto indagine da parte della procura di New York.

ULTIMI ARTICOLI