2.3 C
Washington
sabato, Giugno 6, 2020
Home USA Usa 2020: - 164, Trump, sondaggi negativi; colpa di Fox News

Usa 2020: – 164, Trump, sondaggi negativi; colpa di Fox News

Scritto per https://www.giampierogramaglia.eu/gpnewsusa2020/ il 23/05/2020 e pubblicato anche da https://www.affarinternazionali.it/ https://www.affarinternazionali.it/blogpost/164-trump-da-la-colpa-dei-sondaggi-negativi-alla-fox-news/ e da https://formiche.net/ https://formiche.net/2020/05/trump-tradito-fox-news-sondaggio-vede-biden-testa/

Il sondaggio non è buono per lui e Donald Trump, ‘tradito dagli amici’, se la prende con chi lo fa: un rilevamento della Fox News sulle intenzioni di voto degli americani, in vista di Usa 2020, vede Joe Biden, il candidato democratico, in vantaggio di 8 punti sul magnate presidente. Biden ottiene infatti il 48% delle preferenze, Trump il 40% – gli altri sono indecisi -. Un mese fa, il sondaggio della Fox News, che era allora il più favorevole al presidente, dava i due rivali testa a testa al 42%.

Sopra le righe la reazione di Trump, che twitta: “Fox News dovrebbe licenziare il suo sondaggista che non ci azzecca. Mai avuto un buon sondaggio Fox!”. Il magnate si chiede come mai l’emittente non pubblichi i sondaggi della Cnbc (lì, Trump guida con il 47,5%, contro il 46,8% del rivale) o della da lui tanto odiata Cnn (lì, Biden è avanti a livello nazionale, ma è dietro negli Stati in bilico). Non è la prima volta che Trump critica la Fox News, che – a suo dire – non fa abbastanza per la sua rielezione.

Secondo il sondaggio contestato dal magnate presidente, Biden è ritenuto più adatto a fronteggiare la pandemia così come a condurre le trattative con la Cina; Trump appare migliore sul fronte dell’economia. Rispetto al presidente uscente, il candidato democratico è particolarmente apprezzato tra gli indipendenti, tra gli elettori over 65, tra le donne e i neri.

In un’intervista alla Cnbc, Biden critica la risposta dell’Amministrazione alla crisi da coronavirus: “Gli americani sono frustrati: le risorse dei piani di stimolo approvati non sono giunte ai destinatari che le meritavano. Dobbiamo smetterla di premiare la ricchezza e iniziare a premiare il lavoro”.

La disputa sui sondaggi anima, politicamente, la giornata in cui i decessi dell’epidemia superano, negli Stati Uniti, i 96 mila e i contagi 1.600.00, secondo i dati della Johns Hopkins University. Venerdì, si sono contati 1.260 morti.

Una ricerca dell’Imperial College di Londra, citata dalla Cnn, prevede che i decessi da coronavirus negli Usa potrebbero raddoppiare nei prossimi due mesi, perché la pandemia “non è sotto controllo in gran parte dell’Unione”. Le autorità dovrebbero agire “con cautela” nell’allentare le restrizioni, mentre sta avvenendo l’esatto contrario: una spinta alla riapertura da parte dell’Amministrazione, contro il parere della scienza.

Sono intanto spuntate le prime foto e immagini di Trump con la mascherina: in un video pubblicato da Sky News, si vede il presidente che ne indossa una colore blu marina, visitando una fabbrica della Ford in Michigan giovedì. Quando aveva incontrato i giornalisti, Trump era senza, ma aveva detto di averla messa prima.

La mascherina ‘sì o no’ era stata oggetto di un botta e risposta tra il presidente e il ministro della Giustizia dello Stato Dana Nessel, democratica, che gli aveva chiesto di attenersi alle leggi dello Stato e alla politica dell’azienda per tutelare la salute dei lavoratori.

La Nbc ha, infine, appurato che il presidente non ha ancora completato i suoi esami medici annuali, a sei mesi da quando li ha iniziati; e la Casa Bianca non dice il perché. La salute di Trump è sotto esame anche per l’epidemia – il presidente è fra i soggetti a rischio, se non altro per l’età -. Trump s’era sottoposto a novembre a una prima parte dei suoi consueti esami medici annuali all’ospedale Walter Reed di Washington; in marzo, aveva detto che avrebbe completato gli esami nei successivi tre mesi.

ULTIMI ARTICOLI