2.3 C
Washington
giovedì, Agosto 11, 2022
HomeUSA 2020Usa 2020: - 304/3/2, Usa 2020: Iowa, corsa a tre, Warren in...

Usa 2020: – 304/3/2, Usa 2020: Iowa, corsa a tre, Warren in ritardo

Scritto per https://www.giampierogramaglia.eu/gpnewsusa2020/ lo 06/01/2020

E’ corsa a tre fra Bernie Sanders, Joe Biden e Pete Buttigieg – fuori gioco, apparentemente, Elizabeth Warren – nello Iowa, primo Stato Usa chiamato a esprimersi, il 3 febbraio, per designare il candidato democratico alla Casa Bianca di Usa 2020. Nello Iowa, si volta coi caucuses, una sorta di assemblee.

Secondo un sondaggio Cbs/YouGov, l”ex vice-presidente Biden , il senatore Sanders e iul sindaco di South Bend, nell’Indiana, Buttigieg sono tutti al 23%, mentre la senatrice Warren perde quota e s’attesta solo al 16% delle preferenze. In New Hampshire, dove si voterà dopo lo Iowa, Sanders è in vantaggio con il 27%, contro il 25% di Biden, il 18% della Warren e il 13% di Buttigieg.

Nessun altro degli aspiranti alla nomination democratica va in doppia cifra in questi due primi Stati. Il sondaggio non tiene conto del miliardario Mike Bloomberg, perché l’ex sindaco di New York entrerà in lizza solo nel Super-Martedì del 3 marzo, saltando, oltre ad Iowa e New Hampshire, anche Nevada e South Carolina.

Che la campagna della senatrice Warren stia accusando qualche difficoltà lo si deduce pure dai dati dei finanziamenti raccolti nell’ultimo trimestre 2019. La Warren ha raccolto 21,2 milioni di dollari, con un leggero calo rispetto al trimestre precedente, ed è scesa al quarto posto per i finanziamenti tra i suoi rivali nelle primarie democratiche.

Sempre negli ultimi tre mesi 2019, infatti, la campagna del senatore Sanders ha raccolto 34,5 milioni di dollari, meglio di qualunque altro candidato democratico in tutto l’anno. L’ex vice di Obama Biden ha raccolto 22,7 milioni, più che nel trimestre precedente, e ‘mayorPete’ Buttigieg ne ha raccolti 24,7 milioni.

Invece, la campagna per la rielezione di Donald Trump ha realizzato una raccolta di fondi record, ben 46 milioni di dollari. Ma c’è da dire che i fondi per i democratici si dividono in numerosi rivoli, essendo gli aspiranti alla nomination in lizza ancora una dozzina almeno, mentre quelli repubblicani vanno tutti a Trump. I quattro principali candidati democratici, insieme, hanno messo insieme oltre il doppio di Trump.

ULTIMI ARTICOLI