HomeUsaUsa 2024: - 259, storici giudicano presidenti, Biden nel gruppo, Trump il...

Usa 2024: – 259, storici giudicano presidenti, Biden nel gruppo, Trump il peggiore

-

Usa 2024 259 – Oggi, si celebra negli Usa il Presidents’ Day, una festa federale poco osservata e poco sentita. Ma è il giorno in cui gli storici d’America aggiornano la loro classifica dei 45 presidenti degli Stati Uniti: Joe Biden vi figura al 14° posto, sopratfutto per avere cacciato dalla Casa Bianca Donald Trump, che, invece, è all’ultimo posto, il peggiore di sempre.

La classifica è una cosa da intellettuali: conforta un po’ Biden, i cui tassi di approvazione restano bassi – mai così male un presidente dai tempi del secondo Dwight D. Eisenhower, seconda metà Anni Cinquanta -, e che è dietro Trump nei sondaggi; ma non preoccupa il magnate, che continuerà a sostenere di essere il migliore di sempre (e a trovare gente che gli crede) sulla strada di Usa 2024.

Quando si chiede agli americani di stilare una classifica dei presidenti, di solito i più recenti sono premiati, dietro ai ‘mostri sacri’ Abraham Lincoln, George Washington e Franklyn D. Roosevelt, perché sono gli unici conosciuti.

Nel giudizio degli storici, Biden è sorprendentemente davanti a Woodrow Wilson, Ronald Reagan e Ulysses S. Grant. A parte l’avere battuto Trump e l’impegno a cercare di ribatterlo, “il suo risultato più importante potrebbe essere l’avere ripristinato uno stile di leadership più tradizionale”, scrivono Justin Vaughn e Brandon Rottinghaus, i professori universitari che ha condotto il sondaggio, certo non due fans del magnate ri-candidato alla nomination repubblicana.

Usa 2020 - Kentucky - governatore
April 21, 2017 – Frankfort, Kentucky, U.S. – Attendees at the annual convention of the Association of Lincoln Presenters tour the Old Governor’s Mansion. ALP is an organization of men and women dedicated to bringing Abraham Lincoln and Mary Lincoln to life for celebrations, parades, historical societies, schools, plays and films.(Credit Image: © Brian Cahn/ZUMA Wire)

Con il suo ultimo posto, Trump si colloca dietro ai fallimentari presidenti della metà del XIX secolo che trascinarono l’Unione nella Guerra Civile o ne gestirono male l’esito, come James Buchanan, Franklin Pierce e Andrew Johnson.

Come al solito, Lincoln, Washington, Roosevelt sono sul podio, seguiti da Theodore Roosevelt e Thomas Jefferson.I giudizi del 2024 e le variazioni della classifica, molto forti, risentono del clima del momento: così, Barack Obama guadagna nove posizioni e sale al 7° posto, mentre Wilson (15°) e Reagan (16°) perdono cinque posizioni. Almeno in parte ciò è dovuto all’attenzione che oggi c’è per la giustizia razziale: Obama è stato il primo presidente afro-americano, mentre Wilson è penalizzato dall’emergere delle sue opinioni razziste.

Usa 2024: Trump tace su Navalny, Graham per Russia fra sponsor terrorismo
240218 Usa 2024 260 - Alexiei Navalny
Un’immagine di Alexiei Navalny, deceduto il 16/02/2024 in un carcere russo

Donald Trump continua a tacere sulla morte in carcere di Alexiei Navalny, il maggiore oppositore del presidente russo Vladimir Putin. Ma un suo sodale, il senatore repubblicano Lindsey Graham, chiede che la Russia sia messa fra gli Stati sponsor del terrorismo e ipotizza un’iniziativa legislativa in tal senso a breve termine. Nella lista ci sono attualmente quattro Paesi: Cuba, Iran, Siria e Corea del Nord.

Parlando ieri a Face the Nation sulla Cbs, Graham, un esperto di sicurezza e difesa, ha detto: “Navalny era una delle persone più coraggiose che abbia mai incontrato. Quando è tornato in Russia sapeva che sarebbe stato ucciso da Putin, e lui è stato assassinato da Putin … Il presidente Biden disse a Putin che, se fosse successo qualcosa a Navalny, avrebbe pagato un prezzo: sono d’accordo con lui, il prezzo che deve pagare è la Russia nella lista degli Stati sponsor del terrorismo”.

Usa 2024: Ucraina, l’esercito Usa sopperisce a fondi non stanziati da Congresso

(CNN) As funding for Ukraine faces an uncertain future in Congress, the US Army has been left to foot the bill for hundreds of millions of dollars in support for Ukraine’s war effort against Russia over the last few months. Since October 2023, the beginning of the fiscal year, the Army has spent over $430 million on various operations, including training Ukrainian troops, transporting equipment, and US troop deployments to Europe.

Army officials are concerned that without new funding, they will have to begin pulling money from other critical projects to continue supporting Kyiv. However, a key foreign aid bill is in limbo as many US lawmakers have left for recess — and as House Speaker Mike Johnson appears defiant to bring it to the floor for a vote.

Usa 2024: migranti, la svolta destra di Biden piace ai democratici

(AP) Biden’s rightward shift on immigration angers advocates. But it’s resonating with many Democrats. Democrats are going from embracing more welcoming policies in response to Donald Trump’s programs at the border to declaring that they can get tough on border security and adopt policies long sought by Republicans.

Why this matters:

A) Joe Biden’s rhetorical shift risks straining his support from immigrants and their advocates who campaigned for him in 2020, but it appears to be working for Democrats after they flipped George Santos’ seat in a special election in New York.

B) This year, Biden backed a Senate proposal that would have set daily limits on border crossings and Democrats are planning to campaign to reelect him by emphasizing that Republicans caused the deal to collapse.

C) Immigrant advocates are frustrated. For many, the deal Biden negotiated showed how a president who had long deemed Trump’s border policies inhumane was willing to curtail asylum in exchange for wartime aid for Ukraine.

gp
gphttps://www.giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...