HomeUsaUsa 2024: Biden cala nei sondaggi e spera in Trump

Usa 2024: Biden cala nei sondaggi e spera in Trump

Scritto per Il Fatto Quotidiano del 20/07/2022

-

Adesso, Joe Biden tifa perché Donald Trump si candidi alla nomination repubblicana a Usa 2024: nonostante una popolarità in calo, il presidente, infatti, resta nei sondaggi il leader democratico meglio piazzato per battere il magnate repubblicano. Secondo il Washington Post, Biden sta ancora vagliando le opzioni per il 2024, ma ha già chiaro in testa che, se Trump si candida, lui sarà in lizza per un secondo mandato.

Avere fatto sloggiare il magnate dalla Casa Bianca è il maggior merito che Biden può rivendicare con i suoi elettori, che gli rimproverano, su altri fronti, l’impennata dell’inflazione e l’impatto sull’economia della gestione del conflitto in Ucraina. Il presidente si appresta a dichiarare, oggi, l’emergenza climatica, nel tentativo di salvare la sua agenda verde bloccata in Senato dalle remore del senatore dem Joe Manchin, giocando sulle opportunità occupazionali della green economy.

Un sondaggio della Cnbc indica che il tasso di gradimento del presidente è sceso al 30%, cioè cinque punti in meno rispetto ad aprile: gli elettori statunitensi sono preoccupati per l’economia e l’inflazione e poco più di uno su dieci approva l’operato dell’Amministrazione in merito.

Anche la Cnn misura l’insoddisfazione nei confronti di Biden, ma gli calcola un tasso di gradimento al 38% (che scende al 30% per l’economia). Era dal 2009, cioè dall’epoca della crisi dei subprime, che il tasso di sfiducia degli americani non era così alto e dal 2012 che le prospettive dell’economia non apparivano peggiori.

Biden è sotto tiro dell’opinione pubblica. Trump lo è della commissione che indaga sulla sommossa del 6 gennaio 2021 da lui sobillata. Ma entrambi possono ancora contrare sul fatto che i loro rivali per la nomination 2024 sono tutti poco noti. The Hill, il giornale degli insider della politica, mette, nella rosa delle alternative a Biden, l’immarcescibile Bernie Sanders, che ha già compiuto 80 anni, e l’egeria della sinistra Alexandria Ocasio-Cortez, che, a novembre 2024, avrà appena fatto 35 anni, l’età minima per essere eletta, oltre al governatore della California Gavin Newsom. Ma ci sono pure la governatrice del Michigan Gretchen Whitmer, la senatrice anti-Wall Street Elizabeth Warren, la vice di Biden Kamala Harris e il segretario al Trasporti Pete Buttigieg. Molti sono cavalli di ritorno di Usa 2020. Verranno buoni per Usa 2024?

gp
gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

Appuntamenti

#EU60: #MaratonaEuropea

0
21/03/2017, Roma - Nell'ambito della #MaratonaEuropea, Noi Identità Memoria, 60 anni dei Trattati di Roma, dal 20 al 24 marzo presso il Dipartimento di...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...