HomeUsaUsa: Waukesha, Suv sulla parata, autista fuggiva d a accoltellamento

Usa: Waukesha, Suv sulla parata, autista fuggiva d a accoltellamento

Scritto per Il Fatto Quotidiano del 23/11/2021

-

Stava fuggendo dalla scena di un accoltellamento l’uomo che, alla guida di un Suv, ha falciato decine di persone domenica pomeriggio, piombando su una parata pre-natalizia a Waukesha (Wisconsin). Il sospetto autore della strage è Darrell Brooks Jr, 39 anni: un rapper che si fa chiamare MathBoi Fly.

Sarebbe stato lui alla guida della Ford Escape rossa che ha travolto le barriere e investito la folla – famiglie con bambini – lungo Main Street, intorno alle 16.30 locali. I poliziotti hanno sparato, senza fermare il veicolo. Il bilancio è di cinque morti e 40 feriti, fra cui diversi minori.

Dalle indagini non sono finora emersi legami col terrorismo domestico o internazionale e neppure con il verdetto di Kenosha, sempre in Wisconsin, dove un suprematista bianco di 18 anni è stato assolto dall’accusa di avere ucciso due manifestanti anti-razzisti: avrebbe agito per legittima difesa.

Il governatore del Wisconsin, Tony Evers, ha ordinato bandiere a mezz’asta nello Stato. E’ stato creato un fondo per le famiglie delle vittime. La Casa Bianca segue da vicino la vicenda. Joe Biden ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

Polizia e agenti federali stanno ancora cercando di capire le ragioni della folle corsa del Suv rosso, perché Brooks guidasse in modo così spericolato. Le scuole e alcune strade di Waukesha sono rimaste chiuse ieri, per consentire lo svolgimento dei rilievi e delle indagini.

—.

Sviluppi successivi: Brooks, l’unico indagato, è sotto accusa per cinque omicidi: è stato arrestato non distante dalla scena del crimine. Le vittime sono quattro donne tra i 52 e i 79 anni e un uomo di 81 anni. Fra i feriti, due dei quali sono gravi, una dozzina di bambini.

Brooks ha dei precedenti: due giorni prima della strage, era stato scarcerato con una cauzione da mille dollari dopo essere stato coinvolto in una disputa domestica – era stato arrestato il 5 novembre per violenza domestica e altri reati -.

gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: #pulseofeurope primo atto d’una settimana europea

0
Un flash mob #pulseofeurope ha aperto, domenica, in piazza del Popolo - foto Livia Liberatore -, la serie di manifestazioni, a Roma e altrove,...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...