HomeUsaUsa: migranti, Dreamers è solo un sogno, arrivi a valanga

Usa: migranti, Dreamers è solo un sogno, arrivi a valanga

Scritto per Il Fatto Quotidiano del 18/07/2021

-

Un giudice federale mette i bastoni tra le ruote ai Dreamers e alle scelte sui migranti del presidente Usa Joe Biden, mentre le autorità di frontiera indicano che il numero di ingressi a luglio è stato il più alto del 2021. Nell’ultimo anno fiscale, oltre un milione di persone sono state arrestate per avere passato il confine tra Messico e Stati Uniti illegalmente – non succedeva dal 2006 -.

Il giudice Andrew S. Hanen, della corte distrettuale di Houston, ha sancito che il presidente Obama abusò della propria autorità quando creò, nel 2012, con un ordine esecutivo, il programma Deferred Action for Childhood Arrivals, che tutela dal rimpatrio gli immigrati giunti da bambini illegalmente negli Usa con i loro genitori, i cosiddetti Dreamers, sognatori.

La sentenza di Hanen diffida l’Amministrazione dall’accettare d’ora in avanti richieste di inclusione nel programma, ma non riguarda coloro che hanno già lo statuto di Dreamers: il giudice, infatti, non ha ordinato la sospensione del programma, che dà la possibilità a circa 600.000 migranti senza documenti di lavorare legalmente e di evitare la deportazione nel Paese d’origine, di cui spesso non hanno alcuna memoria.

La Casa Bianca considera la decisione “molto deludente”. Il Dipartimento di Giustizia farà appello “per preservare e rafforzare” l’iniziativa dell’era Obama. Ma Biden sa bene che “solo il Congresso, con una legge, può garantire una strada verso la cittadinanza ai Dreamers”: l’appello del presidente ai parlamentari perché agiscano con urgenza rischia, però, di restare inascoltato, perché la misura desta tensioni politiche tra democratici e repubblicani.

A rendere più spinosa la questione dei migranti per l’Amministrazione Biden, ecco le cifre fornite dalla Customs and Border Protection: il numero dei migranti entrati a luglio negli Usa dal confine con il Messico, 188.829, è stato il più alto registrato quest’anno, “segno che l’impennata degli arrivi non decresce”, osserva la stampa Usa.

Nell’ultimo anno fiscale i migranti arrestati per avere passato illegalmente la frontiera sono stati oltre un milione: non accadeva dal 2006. Alcuni di essi ci hanno provato a più riprese, anche in piena estate, quando le temperature nei deserti lungo la il confine rendono il viaggio estremamente pericoloso.

gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: #pulseofeurope primo atto d’una settimana europea

0
Un flash mob #pulseofeurope ha aperto, domenica, in piazza del Popolo - foto Livia Liberatore -, la serie di manifestazioni, a Roma e altrove,...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...