HomeIl SettimanaleIl Settimanale 2021 3 - Morti bianche, strage che insanguina l'Italia

Il Settimanale 2021 3 – Morti bianche, strage che insanguina l’Italia

Scritto per il numero 3 del Settimanale 2021 del 24/05/2021

-

Il 17 maggio a Spirano, in provincia di Bergamo, Sergio Persico, un operaio di 53 anni, è stato investito da un camion durante una manovra in retromarcia nel piazzale della ditta ‘De Berg’ per cui lavorava.[1] È l’ennesimo morto sul lavoro in Italia, il terzo in un solo mese per quanto riguarda la Lombardia. Il 6 e l’8 maggio, infatti, Maurizio Gritti e Marco Oldrati avevano perso la vita mentre lavoravano in cantiere, il primo schiacciato da una lastra di cemento di 600 kg e il secondo precipitando da un ponteggio.[2]

Sono le cosiddette ‘morti bianche’, le tragedie di chi perde la vita sul lavoro, dovute il più delle volte all’inosservanza dei protocolli di sicurezza, ai mancati controlli e alla superficialità.

Ogni giorno muoiono in media due persone sul lavoro in Italia. I dati dell’Inail (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul Lavoro) riportano  i numeri degli incidenti: nel primo trimestre del 2021, le denunce di infortunio sono state 128.671, di cui 185 con esito mortale. Numeri troppo alti che destano preoccupazione nel mondo del lavoro e che fanno infuriare i sindacati, le istituzioni e tutti i cittadini.

Una vicenda che ha scosso il paese agli inizi di maggio è stata la drammatica morte di Luana d’Orazio, 22 anni, madre di un bambino di cinque, risucchiata dal rullo di un macchinario tessile durante il turno di lavoro. Le indagini della Procura di Prato sono ancora in atto e sono stati sequestrati macchinari – due orditoi – presenti in fabbrica. Un consulente tecnico è intervenuto accertando manomissioni nei sistemi di sicurezza dell’orditoio gemello a quello che ha ucciso Luana. Ci sono anche perplessità sul contratto con cui era stata assunta la ragazza che, stando alle indagini, non avrebbe dovuto occuparsi di quei macchinari poiché le sue mansioni prevedevano la sola catalogazione. [3]

Al momento, però, non ci sono risposte che rendano giustizia alle vittime di queste tragedie, delle ‘morti bianche’. E gli incidenti sul lavoro continuano a succedersi. La sicurezza sul lavoro è un diritto di ogni lavoratore: per garantirla servono regole ferree, controlli e buonsenso da parte sia degli operai che dei dirigenti. Il segretario nazionale della Cisl, Luigi Sbarra, ha dichiarato: “Salute e sicurezza dei lavoratori non sono un costo, ma un grande investimento per la qualità del lavoro e la dignità delle persone.” [4]

The Minerva Post, Eleonora Carchia, Lucia Giura, Giulia Piai, Flavia Salvati, Manuela Suppa

[1] https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/operaio-travolto-e-ucciso-da-camion-in-retromarcia-a-bergamo-10dba47a-6fdb-4180-9ea0-dd71d022fcee.html

[2] https://www.corriere.it/cronache/21_maggio_06/dramma-cantiere-ville-muratore-morto-sotto-cemento-ebd93156-ae9e-11eb-8f4e-e883921d39f5.shtml / https://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/vola-da-un-ponteggio-una-tragedia-infinita-1.6340536

[3] https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/luana-d-orazio-morta-sul-lavoro-montemurlo-prati-inchiesta-procura-manipolato-orditoio-gemello-7dac21d2-7da0-47b0-9f02-6cc21060b4b9.html?refresh_ce

[4] https://firenze.repubblica.it/cronaca/2021/05/20/news/toscana_lavoro_sicurezza_giornata_nazionale-301999928/

gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: #pulseofeurope primo atto d’una settimana europea

0
Un flash mob #pulseofeurope ha aperto, domenica, in piazza del Popolo - foto Livia Liberatore -, la serie di manifestazioni, a Roma e altrove,...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...