HomeUsaUsa: Cuomo tra impeachment e dimissioni, travolto da accuse

Usa: Cuomo tra impeachment e dimissioni, travolto da accuse

Scritto per Il Fatto Quotidiano del 13/03/2021

-

Un anno fa, c’era chi lo invocava come il ‘salvatore’ dei democratici allo sbando, l’unico sulla carta capace di tenere testa a Donald Trump. Adesso, tutti, o quasi, gli chiedono di andarsene: il sindaco di New York Bill DeBlasio, che non lo ha mai amato, i parlamentari dello Stato e i deputati e senatori newyorchesi al Congresso federale. Andrew Cuomo è sull’orlo dell’impeachment: l’alternativa sono le dimissioni. Lui bolla le accuse come infondate e rifiuta l’idea di farsi da parte.

A mettere nell’angolo il governatore dello Stato di New York, i numeri truccati sulle morti da coronavirus nelle case di riposo dello Stato e uno stillicidio di accuse di molestie. Finora, sono sei le donne uscite allo scoperto per denunciare abusi o comportamenti inappropriati del governatore democratico. La procura di New York ha già avviato un’indagine indipendente.

Negli Anni Ottanta, il padre di Andrew, Mario, anch’egli governatore dello Stato, tenne nel cassetto le ambizioni presidenziali, temendo forse chiacchiere su collusioni mafiose – stereotipo inevitabile, se sei un italo-americano a New York -; adesso, il figlio paga asserite intemperanze sessuali, oltre che i modi spicci di trattare collaboratori e interlocutori.

“Il governatore Cuomo ha perso la fiducia della gente dello Stato di New York”, dicono all’unisono i deputati Jerrold Nadler, presidente della Commissione Giustizia, uno che di impeachment se ne intende, avendo istruito i due di Trump andati a vuoto, e la deputata Alexandria Ocasio-Cortez, icona della sinistra democratica, insieme al neo-eletto Jamaal Bowman.

Il Parlamento dello Stato, a maggioranza democratica, avvia un procedimento di impeachment contro il governatore, affidando alla Commissione Giustizia il compito di indagare sulle accuse. Se l’iter andrà avanti, sarà la prima volta in oltre un secolo che un governatore di New York finisce sotto impeachment.

Lo speaker dell’Assemblea, Carl E. Heastie, democratico, giudica “gravi” le notizie delle accuse; e 59 esponenti democratici del Parlamento statale, circa il 40% del totale, sollecitano, con una nota, a Cuomo le dimissioni immediate.

La vicenda agita i democratici a Washington. Cuomo è personaggio di alto profilo ed era pure finito nella ‘short list’ dei possibili segretari alla Giustizia di Joe Biden. Ora, il presidente avalla l’indagine sulle accuse. Quando lo scandalo sul numero delle morti nelle case di riposo sottostimato pareva placarsi, è arrivata la raffica di denunce da parte di donne molestate: il governatore s’è così ritrovato declassato da paladino della lotta alla pandemia a predatore sessuale.

Avatar
gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: 25 Marzo, i riti della sopravvivenza tra Vertice e cortei

0
Nell'agenda dell’Unione, c’è sempre la ruota di scorta di un altro Vertice: i leader dei Paesi dell’Ue devono ancora incontrarsi, oggi, a Roma, e...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...