HomeIl SettimanaleCovid, la ricaduta - Asia, suicidi come effetto collaterale

Covid, la ricaduta – Asia, suicidi come effetto collaterale

Scritto per Il Settimanale del Corso di giornalismo internazionale 2020 Coris - numero 3 del 30/11/2020

-

Il numero di suicidi legati alla pandemia da coronavirus è aumentato drasticamente in molti Paesi asiatici. In India questo fenomeno è raccontato da articoli pubblicati da The Times of India. La notizia più recente, risalente al 19 novembre scorso, racconta il suicidio di una ragazza di 29 anni del Gujarat, sulla costa occidentale dell’India che, a causa della paura di essere infettata dal virus, avrebbe ingerito dell’acido. Secondo le fonti di polizia, la ragazza negli ultimi giorni soffriva di raffreddore, tosse e febbre. Sintomi che l’avrebbero portata a compiere il drammatico gesto.

In Giappone, il numero dei suicidi ha superato i 1800 casi ogni mese, secondo l’Agenzia nazionale di polizia. Anche se gli uomini rappresentano ancora la maggior parte dei casi, una tendenza al rialzo è stata osservata tra le donne di tutte le fasce d’età. Ad agosto, 651 donne si sono tolte la vita, con un aumento del 40% rispetto all’anno precedente.

Il rapporto ha attribuito l’aumento del tasso complessivo di suicidi a “donne senza lavoro” e “donne conviventi”. Gli esperti hanno affermato che i lavoratori non regolari, come quelli part-time, tra cui molte donne, avrebbero perso il lavoro a causa della pandemia in percentuale maggiore e che la violenza domestica sarebbe cresciuta a causa dell’aumento dello stress causato dalla chiusura delle scuole e dal telelavoro.

Una situazione analoga riguarda anche la Corea del Sud. Il Korea Herald mostra le statistiche in crescente aumento dei casi di suicidi legati al Covid-19 tra le giovani donne coreane nel 2020. Tra gennaio e giugno di quest’anno, in Corea 1.924 ragazze e donne si sono tolte la vita, secondo i dati del centro statale. Si tratta di un aumento del 7,1% rispetto ai 1.796 casi dell’anno precedente.

Il ricercatore di scienze infermieristiche Jang Soong-nang, coautore del rapporto, ha affermato che “le donne sono ancora oggi rappresentate in modo sproporzionato nella forza lavoro e che generalmente si sentono meno sicure negli spazi pubblici. Più di due terzi delle donne afferma, inoltre, di aver subito alcune forme di abuso in una relazione. In parole povere, la società coreana è ancora molto dura con le donne”.

In Thailandia, il ThaiBps World riporta un aumento, rispetto all’anno precedente, dei casi di suicidio del 22% nel semestre marzo-agosto 2020. In un rapporto commissionato dal Comitato per la promozione della scienza e della ricerca, il governo thailandese è stato accusato di non aver adottato le adeguate misure per contrastare l’impatto del virus.

Il coronavirus sembra, almeno in Asia, portare con sé un’ombra minacciosa, sconvolgendo non più solo l’economia, ma la società e la vita stessa delle persone. Spesso i suicidi sembrano essere motivati dal disagio psicologico legato al Covid. Appare, dunque, inevitabile la necessità di adottare iniziative e di incentivare aiuti per supportare psicologicamente quelle categorie di persone più vulnerabili, messe a dura prova dall’emergenza pandemica.

All Coris News, Niccolò Bambini, Sandro Caramazza, Michele Di Vincenzo, Lisa Giffoni, Giovanni Lupis, Matteo Maiorano

gphttps://giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: #pulseofeurope primo atto d’una settimana europea

0
Un flash mob #pulseofeurope ha aperto, domenica, in piazza del Popolo - foto Livia Liberatore -, la serie di manifestazioni, a Roma e altrove,...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...