Home Il Settimanale Il Settimanale 2020 2 – La Fase 2: Labby Light, bracciale anti-coronavirus

Il Settimanale 2020 2 – La Fase 2: Labby Light, bracciale anti-coronavirus

Scritto per Il Settimanale 2020 2 - La Fase 2 del 10/05/2020

-

Labby Light, nuovo dispositivo contro i contagi, è l’ultimo progetto della MetaWellness, giovane startup di Bari che dal 2016 lavora sulle tecnologie dedicate allo sport. Durante l’epidemia di coronavirus, il team ha deciso di contribuire al contenimento del virus mettendo a disposizione i propri device.

Ma perché promuovere l’uso di un nuovo dispositivo, prezzo al dettaglio 40€, quando si ha a disposizione un’app gratuita? Ce lo spiega Andrea Mazziotti, parte del team di sviluppo.

Labby Light ha due funzioni: vibra quando è troppo vicino a un altro bracciale e ne memorizza automaticamente il codice. In caso di contagio, solo l’Asl e il datore di lavoro possono accedere ai dati per richiedere tamponi tempestivi e mirati. Sono così risolti due grandi problemi: il rispetto della privacy e il numero limitato di tamponi disponibili al giorno.

Niente più spostamenti tracciati né dati personali registrati e accessibili. La tecnologia di Labby Light si basa su un protocollo radio già brevettato dalla MetaWellness che memorizza solo il contatto con un altro dispositivo.

Le app, invece, tracciano gli spostamenti attraverso il Bluetooth, che comporta una serie di problemi di connessione tra i diversi modelli di smartphone. La tempistica di connessione è lenta, soprattutto quando ci sono molti dispositivi attivi nella stessa zona. Inoltre, è probabile che il Bluetooth non riesca a registrare un contatto avvenuto molto velocemente. La tecnologia radio, invece, non lascia spazio all’errore: è rapida e precisa.

Il dispositivo è pronto per la produzione, ed è già adottato da alcune scuole materne. L’idea della MetaWellness è di proporlo alle aziende e alle imprese, come primo step. Con i loro fondi dedicati alla salubrità degli ambienti, i datori di lavoro possono fornire il bracciale a tutti gli impiegati. In caso di contagio di un dipendente, verrebbero isolati solo i colleghi con cui è entrato in contatto, evitando in questo modo lo stop completo dell’attività. Inoltre, i tamponi sarebbero mirati: una delle più grandi problematiche avute fin’ora è proprio il numero limitato di controlli che si possono effettuare in un giorno.

Al riguardo, l’OMS ha ribadito più volte l’enorme importanza di fare test il più possibile per frenare i contagi. Con Labby Light, questa risorsa fondamentale sarebbe investita senza sprechi.

“Abbiamo considerato che le fasce più a rischio sono gli anziani, che non sempre si destreggiano bene con la tecnologia” dice Andrea Mazziotti. Se un’app richiede di avere uno smartphone e di saperlo usare, Labby Light è alla portata di tutti: basta tenerlo sul polso o in tasca. Rientra inoltre nel bando per il rimborso del 50% sull’acquisto di dispositivi di contenimento, il che rende il prezzo accessibile ai più.

La concorrenza tra i dispositivi contro il contagio è enorme, “ma questo non deve fermare la ricerca” dice il team della MetaWellness. “Soprattutto quando si lavora di fretta, è difficile coordinarsi con altre imprese” motivo per cui le soluzioni sul mercato sono tante. Non c’è da spaventarsi: device diversi possono convivere e supportarsi senza entrare in conflitto, l’importante è che le buone idee vengano proposte e messe a disposizione di tutti.

La redazione Dintorni, composta da Loredana Apostol, Michele Cerrotta, Beatrice Cupitò, Alessandra Flamini, Francesca Lequaglie

Avatar
gphttps://www.giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: 25 Marzo, i riti della sopravvivenza tra Vertice e cortei

0
Nell'agenda dell’Unione, c’è sempre la ruota di scorta di un altro Vertice: i leader dei Paesi dell’Ue devono ancora incontrarsi, oggi, a Roma, e...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...