Home Usa Usa: impeachment; Trump, 90 minuti per fare 'quid pro quo'

Usa: impeachment; Trump, 90 minuti per fare ‘quid pro quo’

Scritto per Il Fatto Quotidiano del 24/12/2019

-

Il fuoco dell’impeachment continua a covare sotto la brace dei caminetti di Natale, negli Stati Uniti. Le polemiche ripartono quando si apprende che appena 90 minuti dopo la telefonata del 25 luglio con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Donald Trump fece ordinare al Pentagono di sospendere gli aiuti militari a Kiev contro l’aggressione russa (391 milioni di dollari). Nella telefonata, che fa da perno all’inchiesta sull’impeachment, Trump chiese a Zelensky “il favore” di aprire un’inchiesta su Joe Biden, suo rivale politico nella corsa alla Casa Bianca; 90 minuti per fare scattare il ‘quid pro quo’.

E’ l’ennesima ‘pistola quasi fumante’ di questa vicenda, che vede il presidente esibire commenti a lui favorevoli – o, almeno, contrari all’impeachment – del presidente russo Vladimir Putin, mentre twitta raffiche di invettive contro la leader democratica alla Camera Nancy Pelosi, che “viola regole e Costituzione” e “vuole dettare le norme del processo” di fronte al Senato. Le nuove rivelazioni innescano, però, ulteriori richieste di testi da parte democratica, testi cui Trump impedì di deporre alla Camera.

A dare man forte al presidente, c’è sempre il capogruppo al Senato Mitch McConnell, che alla Fox dice: “Lasciamo perdere le farse”, l’impeachment è un “esercizio politico”; e invita a trattare Trump “come noi nel 1998 abbiamo trattato Bill Clinton”. La messa in moto del processo in Senato resta in stallo, perché la Camera non ha ancora trasmesso le carte del rinvio a giudizio.

Dai documenti forniti dal Pentagono al Center for Public Integrity, una Ong che ne aveva fatto richiesta a norma di legge, risulta che un dirigente dell’ufficio budget della Casa Bianca, poco dopo la telefonata tra Trump e Zelensky, circa 90 minuti dopo, ordinò al Pentagono,di sospendere gli aiuti militari a Kiev contro l’aggressione russa, chiedendo di trasmettere la richiesta solo a quanti dovevano eseguirla “data la natura sensibile” della materia.

Intanto, Trump si gode il resort di Mar-a-Lago, in Florida: vacanze di Natale in famiglia, golf e chiacchiere con gli amici per dissipare i malumori della “settimana dell’impeachment”.

Avatar
gphttps://www.giampierogramaglia.eu
Giampiero Gramaglia, nato a Saluzzo (Cn) nel 1950, è un noto giornalista italiano. Svolge questa professione dal 1972, ha lavorato all'ANSA per ben trent'anni e attualmente continua a scrivere articoli per diverse testate giornalistiche. Puoi rimanere connesso con Giampiero Gramaglia su Twitter

ULTIMI ARTICOLI

#EU60: 25 Marzo, i riti della sopravvivenza tra Vertice e cortei

0
Nell'agenda dell’Unione, c’è sempre la ruota di scorta di un altro Vertice: i leader dei Paesi dell’Ue devono ancora incontrarsi, oggi, a Roma, e...

usa 2020

coronavirus - elezioni - democrazia - ostaggio

Coronavirus: elezioni rinviate, democrazia in ostaggio

0
Elezioni rinviate, elezioni in forse, presidenti, premier, parlamenti prorogati: la pandemia tiene in ostaggio le nostre democrazie e, in qualche caso, le espone alla...