CONDIVIDI
Alberto Angela

Nel 2018, è Alberto Angela il “divulgatore” d’Italia. Con un eloquio da far invidia a molti dei suoi colleghi, in tv si conferma nuovo volto della cultura e dei programmi d’approfondimento. “Nuovo” solo rispetto al padre Piero, ormai veterano.

Alberto Angela

Una laurea in scienze naturali e diversi corsi di specializzazione in paleontologia e paleoantropologia presso università degli Stati Uniti d’America (Harvard, Columbia University, UCLA) sono dati da curriculum introduttivi alla pagina Wikipedia di Angela junior che, prima di approdare sul piccolo schermo, ha dovuto ‘mangiare la polvere’ misurandosi in attività di scavo e ricerca sul campo.

Dalla Repubblica Democratica del Congo, alla Tanzania, passando per la Mongolia e per l’Etiopia (dalla quale, vittima di un’imboscata, è uscito incolume); Angela ha partecipato a spedizioni internazionali alla scoperta dei resti fossili di antenati dell’uomo, di dinosauri e mammiferi primitivi. Questo fino all’occasione svizzera, che decide di affidargli la conduzione della televisione locale, nel 1990.

Sottratto al lavoro sul campo, Alberto Angela segue le orme paterne. Facendosi strada nel format del documentario ed anche nel noto e longevo Superquark del padre Piero, diviene autore di Passaggio a Nord Ovest e di Ulisse – Il piacere della scoperta, grazie al quale si aggiudica il Premio Flaiano.

Alberto Angela: un ritorno sugli schermi per l’emblema della cultura

Gli anni di stop non ne sopiscono il guizzo e la brillantezza intellettuale che vedono nel conduttore del neo Meraviglie, la penisola dei tesori la loro sintesi migliore. 5.823.000 gli spettatori incollati allo schermo che hanno alimentato il 23.81% di share per la cultura in prima serata. Non solo ascolti soddisfacenti, ma anche un ‘reale’ feedback più che positivo da parte dell’ascoltatore medio. I social poi, già da tempo ‘impazziti’ per il carisma di Alberto (spesso riproposto con leggera ironia), rendono l’appuntamento su Rai 1 un’occasione per rispolverare i tesori italiani artistici e naturali nei siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio dell’umanità. In particolare, l’attenzione mostrata nei confronti di Angela da parte dei giovani risulta essere il punto di forza della nuova trasmissione. E nulla più di questo potrebbe far ben sperare per il futuro dell’Italia odierna.

Tuttavia, a perturbare il sereno orizzonte di Alberto, una protesta immediatamente successiva alla messa in onda della puntata di mercoledì 17 gennaio, giunta dal presidente della provincia di Belluno Roberto Padrin per l’aver ‘escluso’ il Veneto da un servizio sulle Dolomiti.Tutto ciò, per quanto cronaca, non basta ad incrinare l’onestà e la chiarezza con cui da sempre Alberto Angela ha adempiuto al proprio ruolo; e per cui è simpaticamente noto ai più che, con un altro colpo messo a segno grazie a Meraviglie (alla vigilia dell’ultima puntata), sperano di non dover attendere a lungo per ritrovare l’affezionato e familiare mood del “divulgatore” all’opera.

Il caffè delle 9
Alessia Alimonti
Giusy Coniglio
Marica Lamberti
Marzia Meddi
Sara Finocchiaro 

The following two tabs change content below.